Assemblea Generale del Sankt Pauli: oggi tutti al Millerntor

04.09.2021 15:01 di Luca Bolli   vedi letture
Assemblea Generale del Sankt Pauli: oggi tutti al Millerntor

Si sta svolgendo in queste ore l'assemblea generale dei soci del Sankt Pauli. Un momento fondamentale per la vita di un'associazione, in questo caso sportiva, dove si tirano le somme della gestione annuale, si rinsaldano le fila, si premiano i soci più longevi, si pianifica il futuro e si propongono nuove idee.

L'assemblea si sta tenendo all'interno della casa del Sankt Pauli, sugli spalti del nostro Millerntor, dove dovrebbero essere presenti al momento circa 1.000 soci, con tribuna "piena" e norme anticovid pienamente rispettate, come ovvio. Un'affluenza tutto sommato buona, tenendo conto che l'accesso è consentito solo dietro presentazione di Green Pass vaccinale (niente tamponi),

L'incontro è cominciato con il ricordo dei soci che ci hanno lasciato in questo anno (perché sono le persone il vero "capitale" dell'associazione sportiva), ai quali è stato dedicato un toccante minuto di silenzio. A seguire, le premiazione dei soci e dei gruppi sportivi che nello scorso anno hanno vinto titoli o ottenuto risultati rilevanti.

Tra i punti "caldi" dell'assemblea c'è la votazione per eleggere un nuovo membro nel gruppo dei vicepresidenti: non sono mancate le critiche, visto l'ingresso di Esin Rager, questo il nome della candidata, sarebbe stato appoggiato con l'intento di alzare la quota femminile, idea criticata da molti in quanto ritenuta discriminante per le donne stesse, sulla falsa riga della discussione nata in Italia sulle famigerate "quote rosa".
Ma c'è anche un altro punto che fa scaturire critiche: l'idea (giustamente) predominante è che i membri della presidenza debbano "avere requisiti sportivi", ovvero conoscere il mondo in cui lavorano, mentre in questo caso, come in altri, questo requisito verrebbe a mancare. Tuttavia, tra i punti forti della candidata 53enne, c'è l'impegno nel mondo del giornalismo e in quello dei materiali sostenibili, per cui sembra scontato un suo ruolo dirigenziale nel seguire la produzione del materiale tecnico.

Al termine della votazione la Esin Rager viene eletta con solo 11 voti contrari, sui circa 450 aventi diritto di voto.

Nel tempo trascorso per scrutinare le schede, i Probiviri hanno proceduto alla premiazione dei soci e dei gruppi sportivi più longevi: molto partecipata la premiazione con chiamata sul podio per i soci che da 25, 40 e 50 anni sostengono attivamente l'Associazione. Per loro medaglie di bronzo argento e oro rispettivamente, mentre per chi supera i 50 anni c'è il riconoscimento come "socio ad honorem".
Da segnalare la standing ovation per due soci del rugby e degli scacchi: per loro 60 anni di attivismo nella grande famiglia sanktpauliana!

Per ora è tutto. Nei prossimi giorni seguirà un report completo per dare il giusto peso a questo che è, a tutti gli effetti, un momento vitale dell'associazione sportiva Sankt Pauli.