Andreas Möller e il calcio popolare del Francoforte

"Non costruire parcheggi al posto degli stadi, meno Hotel e piu impianti sportivi" (Andreas Möller).
22.01.2021 21:02 di Massimo Finizio   Vedi letture
Andreas Möller
Andreas Möller

Tuttostpauli incontra oggi Andreas Möller, persona sempre squisita che in Germania però, caso piu unico che raro, ha lasciato ottimi ricordi sia tra i tifosi del Borussia Dortmund che dello Schalke 04: campione del Mondo nel 1990 a Roma e vincitore di coppe e campionati sia in Italia che in Germania, ricopre oggi il ruolo di responsabile del settore giovanile dell´Eintracht di Francoforte. Möller ci parla, come più volte fatto in altri report, dei suoi progetti ma soprattutto senza volerlo ci parla come se da sempre vivesse in Italia. 

Quali sono i vostri progetti di rafforzamento per la prima squadra?

Sicuramente rafforzarci pescando nel settore giovanile, ovvero rinforzare l'Under 23 e portare quanti piu giovani nelle nazionali tedesche

Si può ottenere questo risultato cercando i giovani in altri paesi?

Assolutamente no: quello può essere anche un metodo ma se io passeggio in giro vedo tanti ragazzi che desiderano giocare e praticare sport ma si trovano difronte ad attrezzature sportive chiuse o dismesse. Allora penso che lo sport e soprattutto noi dell'Eintracht di Francoforte dobbiamo metterci la mano nel cuore e pensare che questi ragazzi domani potrebbero essere i nostri campioni. Inoltre mi domando come mai manchino le strutture e se ci sono, perché sono chiuse ? Noi dobbiamo tornare ad aprire i campi e far praticare sport tutti i giorni e dappertutto. 

Queste parole sono completamente fuori da ogni logica italica: nessun manager italiano pensa una cosa così fuori dalla mentalità tecnocratica e commerciale. Ma cosa pensi veramente di fare?

Far tornare a praticare sport alla maggior parte di ragazzi: desidero che i giovani, specie quelli che oggi giocano sulle erbacce e sull´asfalto, possano frequentare attrezzature migliori. Abbiamo bisogno di questi ragazzi che hanno la voglia e la fantasia che mancano alle nuove generazioni di sportivi. Chi gioca sul cemento ha sicuramente il dna per giocare ad alti livelli, poi sarebbe bellissimo poter portare i migliore all´Eintracht e magari con 5/6 ore di allenamenti al giorno portarli in prima squadra e in Nazionale. 

Pensi che sia realizzabile questa idea? 

Certo, oggi già molte associazioni in Germania hanno questo programma: bisogna ampliarlo e svilupparlo, bisogna convincere anche la politica tedesca a non chiudere le palestre, anzi a ristrutturarle e costruirne di nuove.  Non costruire parcheggi al posto degli stadi, meno Hotel e piu impianti sportivi.

Siamo senza parole, o forse è lo sport italiano fuori di testa? Queste sono le nostre idee, grazie Andreas Möller, forza Eintracht e speriamo di averti come prossimo ds nella nazionale italiana.