St Pauli-Sandhausen 1-1: non siamo ancora maturi a sufficienza

11.09.2022 17:10 di Stefano Severi Twitter:    vedi letture
St Pauli-Sandhausen 1-1: non siamo ancora maturi a sufficienza

L'asticella è lì, a pochi centimetri, eppure questo St Pauli la vede ma non riesce a superarla. Oggi pomeriggio con il Sandhausen ennesima prova di maturità fallita: finisce 1-1, pirati rimontati nonostante un palo clamoroso e due occasioni gigantesche sprecate da Zander nel finale. Sarebbe stata una partita da chiudere nel primo tempo, sarebbe stato necessario portarsi sul doppio o triplo vantaggio e addormentare la partita.

Invece così non è stato, ancora una volta. I padroni di casa vanno in vantaggio al 38' con un bellissimo colpo di testa di Irvine su cross teso a tagliare, una specialità della casa. Quindi mantengono il controllo delle operazioni, premono, vanno al tiro anche se spesso con mira non precisa, non lasciano spazio al Sandhausen, ma non trovano il raddoppio.

Accade inevitabilmente che nella ripresa suoni il consueto campanello d'allarme: i bianconeri pareggiano ma c'è un fuorigioco chiamato persino in assenza del Var, netto. Ma Paqarada su palla inattiva aveva perso abbastanza malamente l'uomo. Ed è sempre così: questi segnali non sono mai recepiti ed ancora una volta dopo appena qualche minuto (26' st) Kinsombi si libera in area e fa 1-1. 

I ragazzi di Schultz, anche grazie ai cambi, gettano anima e cuore in avanti ma le due occasioni, simili, capitano entrambe sui piedi del neoentrato Zander al minuto 89 e 94: per due volte l'ex Werder sbaglia clamorosamente.

LE statistiche sono impietose: 17 tiri in porta a 3 per il St Pauli (ma solo 5-3 in porta), possesso palla 65% contro 35%, angoli 11-1: eppure è arrivato un solo punto.

Qualcosa deve cambiare, nella testa soprattutto: una mole del genere di gioco e di occasioni deve produrre ben altri risultati.