Soldi e lotte di potere sulla nuova Champions League, e ci rimettono sempre i tifosi...

01.04.2021 12:51 di Stefano Pagnozzi   Vedi letture
Soldi e lotte di potere sulla nuova Champions League, e ci rimettono sempre i tifosi...

Ceferin non ce la fa più per le continue richieste assurde dell'ECA, ed in particolare dei club italiani con in testa il Milan e la Juventus, che chiedono sempre più soldi. Cosa sta succedendo?

E' questo il motivo per cui Ceferin ha dovuto rinviare l'incontro decisivo per definire il nuovo format al 19 Aprile dopo che l'ECA, con una manciata di società italiane capofila, ha ancora una volta alzato la richiesta per ricevere altri capitali. In tutta Europa le associazioni dei tifosi boicottano e criticano la nuova Champions League(che dovrebbe partire dalla stagione 2024/25) con proteste che si sono manifestate negli ultimi anni sia dentro che fuori dal campo di gioco. In Italia, invece, tutti gli sportivi spesso ignorano questi processi che potrebbero stravolgere il calcio per come lo conosciamo, o nella migliore delle ipotesi restano supini all'arroganza di un ristretto gruppo di 'ricchi' club e sembrano accettare quello che gli viene imposto dall'alto passivamente.

Non solo i tifosi sono preoccupati, anche molti dirigenti europei sono contrari a quello che succede nelle stanze del potere, come ad esempio il Direttore Generale del Borusia Dortmund, Watzke, che ha detto chiaramente: "Sono con il mio Borussia dentro all'ECA ma non riesco a capire come alcuni responsabili di diverse società sportive siano così senza rispetto verso i propri tifosi, senza valori per la cultura associativa dello sport, che in Germania porta avanti grandi valori culturali e di aggregazione. Non ho fiducia in questi dirigenti che vanno avanti senza capire e senza ascoltare, per questo ho detto si ad una nuova Champions League sul modello svizzero, per evitare di avere una Super League che porterebbe inevitabilmente allo sfascio dello sport e del calcio. Si sta speculando e giocando alle spalle dei soci e delle associazioni dei sostenitori che non vengono ascoltate. Ed alla fine chi parla oggi ha nella sua Serie A 'solo' 2,8 miliardi di debiti''.

Meditate gente meditate...