Non solo marrone, è sostenibile ed è la nuova maglia del Sankt Pauli

01.12.2020 16:01 di Luca Bolli   Vedi letture
© foto di fcsp-shop.com
Non solo marrone, è sostenibile ed è la nuova maglia del Sankt Pauli

Tanto marrone, pochissimo bianco e una linea rossa che, scendendo dalla spalla al bacino, passa sopra al cuore. Rosso come la passione che servirà per raddrizzare questa disgraziata stagione, ma anche rosso come l'amore che servirà per rendere questa nuova avventura una pietra miliare della società.

“Siamo entusiasti, felici ed impazienti di vedere la risposta dei nostri fan sulla nuova maglia” ha confessato il presidente del Sankt Pauli Oke Göttlich. Una maglia che, dopo l'addio a Under Armour, oltre ad essere auto-prodotta sarà anche sostenibile, perché realizzata in poliestere riciclato al 100% e nel rispetto dei diritti dei lavoratori che la producono.

Può essere preordinata, esclusivamente online, già da oggi, con la possibilità di modificare alcuni dettagli in modo gratuito. Per farlo basterà entrare nello shop online del FCSP. La nuova divisa dal look “gessato”, come ampiamente annunciato nei giorni scorsi, sarà prodotta e distribuita con il marchio DIIY sul petto, acronimo di Do It Yourself!. Quello che non cambia, invece, è il credo dell'associazione sportiva: sul colletto della maglia, infatti, è ben visibile la scritta “Kein Fußball den Faschisten”.

“Con il prezzo ridotto (costa infatti 5 euro in meno dei precedenti modelli, ndr) vogliamo dimostrare che ecologico e sociale non significa automaticamente costoso” ha dichiarato Bernd von Geldern, responsabile dell'area vendita. Ora ci si aspetta un buona risposta da parte di tifosi, fan e simpatizzanti: “i nostri fan là fuori sono tutti invitati a lavorare con noi per rendere questa piccola utopia un successo”.